Le storie più belle sono quelle del superamento

Sento spesso persone che dicono che farebbero tutto

“esattamente lo stesso” se ricominciassero la loro traiettoria di vita.

Se è solo un’allusione a come hanno imparato dai loro errori

e come li hanno aiutati ad arrivare dove sono, capisco.

Sì, a volte gli errori sono maestri preziosi che ci offrono lezioni preziose,

anche se la vita ne offre altri, come la percezione e l’amore,

che permettono di accorciare i tempi e spianare la strada.

Sono le stesse lezioni offerte dall’errore,

ma vengono insegnate in modo gentile,

dopotutto si impara per imposizione o gusto.

La scelta è sempre nostra.

Tuttavia,

nella maggior parte dei casi vedo alcuni amici

sostenere verbalmente la ripetizione della loro traiettoria di vita

per vergogna, rifiuto o orgoglio.

È un peccato, perché la non accettazione del percorso che abbiamo intrapreso

ci impedisce di capire chi siamo veramente, quindi, non ci permette di vedere

le trasformazioni che dobbiamo operare in noi, ritardando il cammino evolutivo

e, quindi, la pace di pienezza che tanto aneliamo.

Rivedo la mia storia e, grato per le dure lezioni che l’errore mi ha offerto,

mi rendo conto che avrei potuto fare diversamente.

Persone che ho ferito, giri in cerchi che ostinatamente facevo,

tempo ed energia sprecati con situazioni che non avevano importanza e così via.

L’elenco è enorme. È vero che quello era il mio livello di coscienza in quel momento

e lì non riuscivo a capire che avrei potuto farlo in altro modo.

Sì, è sempre possibile fare diverso e migliore.

Anche se sono ancora molto lontano da dove devo andare,

non sono più lo stesso della partenza.

Ha cambiato lo sguardo e il modo di vivere.

Non è così per tutti noi?

E cosa ho fatto del mio passato?

Soprattutto quei capitoli che ho nel cuore oggi,

pienamente consapevole che avrei potuto fare diversamente?

Ho deciso di abbracciarlo e di essere grato per la mia storia.

Invece di essere paralizzato dall’errore, ho accettato la responsabilità,

ho notato ciò che era possibile e sono andato avanti

con un nuovo atteggiamento verso tutto e tutti.

Nessuno ha bisogno di vergognarsi,

tutto nell’universo è in eterna evoluzione

e noi tutti ne facciamo parte.

Reinventarsi ogni giorno è un requisito del Cammino.

Lasciati incantare dalla trasformazione che arriva sulla scia della saggezza

e della bellezza dell’amore che ti contaminerà ogni volta che farai del tuo meglio.

Le storie più fantastiche sono quelle del superamento.

Immagina un film in cui nasce un bambino in una casa piena di amore

e con tutte le condizioni per una vita sana.

Fin dalla tenera età, i suoi genitori, anime evolute,

gli hanno insegnato sagge lezioni di amore, tolleranza, compassione,

all’interno di un bellissimo codice di etica esistenziale e nobili valori morali.

Questo bambino, amante del bene e della luce, impara velocemente

e ha sempre diffuso semi di gioia ovunque vada.

Quando entra nella vita adulta, abbraccia la medicina

come strumento per portare guarigione e conforto a tutti,

nel tentativo di diffondere la felicità e l’appagamento che esiste dentro di lei.

Senza dubbio, una bellissima storia di vita e, di sicuro, mi piacerebbe vedere questo film.

Immaginiamo un altro film in cui un bambino nasce

in un ambiente governato da disarmonia, impazienza,

assenza di indicazioni morali e ragionevoli condizioni di sussistenza.

Cresce nelle strade selvagge delle grandi città in prossimità di un codice etico invertito,

valori morali distorti o inesistenti, dove l’istinto di sopravvivenza di solito prevale

sui sentimenti più nobili e sottili. Piccoli furti, atti di violenza che pratica e subisce,

sesso irresponsabile sono pagine comuni della sua adolescenza accanto alla fame e, soprattutto, all’assenza di amore.

A poco a poco, dapprima in atti minimi,

si rende conto che quando agisce in modo diverso,

lasciando sbocciare il meglio di sé,

un sentimento d’amore per tutte le persone e le cose

crea intorno a lui una sfera piacevolmente leggera e sembra sollevarlo dal pavimento.

Ha la sensazione che la vita sembri reagire nella misura esatta delle sue azioni.

Si sentiva diverso, tutto cambia.

A poco a poco iniziò a praticare sempre più atteggiamenti tali che scoprì dormendo

nel cassetto più alto del suo cuore, fino alla decisione di reinventarsi per sempre.

La persona che era non ti sta bene più.

Sebbene lei stessa, ha bisogno di essere un’altra.

Quindi,

la trasmutazione di cui parlavano gli alchimisti medievali

avviene e trasforma metaforicamente il piombo in oro.

Quando il tuo modo di essere cambia, cambia anche il mondo.

A poco a poco, le persone e le situazioni comuni nella tua vita

cessano di essere presenti lasciando il posto agli altri.

Decide di tornare sui banchi della scuola,

si dedica assiduamente ai suoi studi,

inizia a capire che la conoscenza allarga gli occhi e,

dopo tentativi falliti e innumerevoli difficoltà,

finisce per ottenere un posto in una facoltà di giurisprudenza.

Dopo alcuni anni di lotta instancabile, diventa giudice misericordioso

e guarisce tutti coloro che incrociano il suo cammino,

utilizzando strume

nti come la verità e la giustizia,

nella gioia di spargere in sé e in tutti il ​​seme della speranza.

Un altro bellissimo film che mi piacerebbe vedere.

Nella assurda possibilità di vederne solo uno, quale sceglieresti?

Nonostante siano due bellissime storie d’amore, sia questa che quella,

la mia scelta ricadrebbe su quest’ultima. Il superamento delle storie

ha sempre incantato l’umanità, in quanto sono la prova della sua evoluzione.

In effetti, la Storia del Mondo è raccontata attraverso i racconti di persone comuni,

come la mia e la tua. I grandi personaggi che conosciamo nei libri

sono solo i riflessi più visibili del cambiamento da un nuovo livello di coscienza

già stabilito nell’intimo di tutti.

Quindi, non esiste un brutto percorso.

Sono le curve e le difficoltà della strada

che disegnano la bellezza della traiettoria di ognuno di noi,

colorando il paesaggio mentre cambiamo il nostro modo di essere,

riflesso di ogni scelta che facciamo.

Basta solo essere disposto a vedere con occhi diversi e avere il coraggio,

la saggezza e l’amore per fare in modo diverso.

Come ha detto un angelo che si è recentemente incarnato tra noi,

“è impossibile riscrivere il passato, ma possiamo costruire un futuro diverso”.

Abbraccia la tua storia, senza vergogna o vittimizzazione,

cogli l’occasione per conoscerti meglio, accetta gli errori come lezioni,

apriti alla maestria dell’amore addormentato nel tuo cuore,

lascia che il coraggio che risiede nella tua anima guerriera

di fare trasmutazioni in te essenziale ogni giorno e tutti i giorni.

Capire che tutto, ma proprio tutto, può essere diverso

e il migliore biglietto per la prossima stazione.

Gentilmente tradotto da Fernando Machado

Discussioni — Nessuna reazione